Vi piace la fotografia, l’arte e tutto quello che è creativo?
Avete fame di ispirazione e nuove idee? Allora siete nel posto giusto.
AVITA Comunicazione ha selezionato per voi i sei profili Instagram che bisogna assolutamente seguire.

Tony Futura

Irriverenza, ironia e cinismo, sapientemente mixati grazie alla padronanza dei più moderni software di elaborazione digitale delle immagini. Tony Futura, eccentrico creativo berlinese, dal suo profilo Instagram ci delizia quotidianamente con nuove soprendenti immagini, frutto di non si sa quali turbe mentali.

Joan Cornellà

Cornellà è autore eclettico e irriverente, fortemente debitore nei confronti dell’umorismo surreale, il suo stile semplice e pittorico è un elemento disorientante, in forte contrasto con l’estemporanea violenza gratuita delle azioni che si consumano tra le sei vignette delle sue pagine. Cornellà distorge la realtà, spiazza lo spettatore portandolo sempre di fronte a sequenze (il)logiche disturbanti; il suo obiettivo è disorientare il lettore, mostrare l’assurdità della realtà, tramite il rifiuto e il capovolgimento di essa.

Cintascotch

L’account Instagram Cintascotch è gestito da Javier Pérez, artista e art director ecuadoriano che da mesi pubblica piccoli disegni associati a piccoli oggetti di uso quotidiano.

Pérez dice che utilizzare strumenti comodi come lo smartphone e Instagram gli permette di raccogliere l’ispirazione mentre è in giro. Ha cominciato con l’idea di prendere appunti utili per i suoi lavori, col passare del tempo il suo account è diventato un archivio molto popolare seguito da quasi 40mila persone.

Tyler Spangler

Tyler Spangler è un designer americano che realizza opere surreali e psichedeliche partendo da vecchie foto, soprattutto ritratti, modificandone forme e colori o aggiungendo disegni alle immagini originali. Spangler si ispira al dadaismo, al costruttivismo e al surrealismo, e ha spiegato che nei suoi ritratti vuole trasformare la composizione originale in qualcosa che per lui ha un senso diverso, creando «una conversazione tra quella che è la connotazione generale dell’immagine e come la percepisco io». A Spangler piace cambiare il contesto delle opere perché secondo lui «tutto è fluido». Per quanto riguarda il significato dei suoi ritratti, ha detto: «come per il pensiero postmoderno, non penso che ci sia una risposta concreta a nulla».

Killiman Jah Low

Non ci sono molte informazioni su questo fantastico artista che lavora con la tecnica del collage. Guardare per credere.

Davis è un artista multidisciplinare che lavora nel mondo dell’advertising da 17 anni, ed è art director alla Carmichael Lynch, ma riesce ancora a creare opere per divertimento. Posta scatti e microvideo che giocano con la banalità del nostro quotidiano portandolo fuori dall’ordinario. Condensa in un’immagine un universo di anomalie e interferenze tra realtà e fantasia.